E tu, sei sicuro di pronunciare correttamente questi termini informatici?

Esperienza mag 02, 2019

L'informatica è uno degli ambiti in cui l'inglese, e in particolar modo la variante americana, la fa da padrone quasi assoluto - che si tratti di trovare un tutorial o un'informazione, di consultare la documentazione di un framework o di una classe, o anche semplicemente quando si usano gli stessi linguaggi di programmazione è difficile fare passi significativi senza avere una conoscenza, anche basilare, di questa lingua.

Noi italiani, purtroppo, non siamo poi fra i più brillanti nell'adozione dell'inglese come lingua secondaria, per un'infinità di motivi che esulano da questo post (e che non sarei neanche in grado di affrontare con sicurezza); volenti o nolenti, però, ci abbiamo a che fare tutti i giorni e com'è naturale che sia la forte influenza dalla nostra bella lingua si fa sentire e ne escono storpiature, perle e tanti altri risultati interessanti.

Negli anni mi sono reso conto che ci sono parole inglesi d'uso molto comune nell'ambito informatico che vengono spesso pronunciate in maniera errata, e questa forma si è poi diffusa così tanto da essere quasi percepita come naturale (pensate se qualcuno pronunciasse "computer" così com'è scritto). Ne ho raccolte qui una decina, ma sicuramente ce ne sono altre che al momento mi sfuggono o per le quali non ho rotto abbastanze le balle alle persone che mi circondano 😎.


Browser

IPA: /ˈbɹaʊzə(ɹ)/

Non so come sia possibile ma almeno 8 persone su 10, nella mia esperienza lavorativa (e non solo), la pronunciano in maniera errata: brOser, con quella maledetta "o" chiusa e neanche un accenno di "w" dopo, che forse forse poteva dare un senso a questa pronuncia, pur chiaramente restando sbagliata 😜.
Si dice "brAuzer", con la "A", punto.

Donna, Stati Uniti
Uomo, Regno Unito
Anche in Web Browser

IPA: /ˈhɛdə/ (o /ˈhɛdɚ/)

Questo è una mia fissazione particolare (i miei colleghi purtroppo lo sanno), però per carità non dite più "ider": con l'articolo sembra "leader", ed in più non ha senso visto che "testa" lo pronunciano tutti correttamente. E' vero che in "heat" o "beat" le vocali si pronunciano a quel modo, ma stiamo parlando di parola diverse; ecco quindi come si dice "header":

Donna, Stati Uniti
Uomo, Regno Unito

Source

IPA: /sɔɹs/ (Americano) o /sɔːs/ (Inglese)

Pronunciata da molti "surs" (quasi "suurs", con la "u" tenuta) - mi immagino magari per l'influenza inconscia dal francese (nous, oui, voulez vous?) o perchè la "u" tende a sovrastare la vocale chiusa precedente; ma qualunque sia il motivo non importa, è sbagliata! si dice "sors", con la "o" chiusa:

Donna, Stati Uniti
Uomo, Regno Unito
Uomo, Stati Uniti

Key

IPA: /kiː/

Una delle parole che vengono corrette già dai primi incontri con l'inglese, ed ha la capacità di essere sbagliata comunque, a volte anche in uno stesso discorso ma in una frase diversa. "Product key", "key-value pair", "press any key to continue", "API key": l'avete letta sempre allo stesso modo?

Detta semplice: non è OK dire "chéi", è OK chi dice "chi" 😜

Donna, Regno Unito
Donna, Canada

Archive

IPA: /ˈɑːkaɪv/ o /ˈɑɹkaɪv/

La somiglianza con l'italiano non aiuta per niente con questa parola, è facile e quasi naturale pronunciarlo "àrchiv" (a me capita spesso, ammetto). Ma se fosse quella corretta non saremmo qui a parlarne, per cui ecco un paio di audio:

Uomo, Stati Uniti
Donna, Australia

Driven (es. TDD)

IPA: /ˈdɹɪvən/

Qui c'è poco da dire: cercare di ficcarsi in testa i verbi irregolari in inglese è uno dei riti di passaggio delle varie età scolastiche.

go,went,gone / get,got,got / put,put,put / send,sent,sent / drive, drove, driven.

Chi ha sempre pronunciato "draiven" si punisca con un mese senza StackOverflow (il fatto che la pronuncia corretta sia diversa dalle parole "drive" e "driver" non è un'attenuante).

Uomo, Regno Unito
Uomo, Stati Uniti

Developer

IPA: /dɪˈvɛləpə(ɹ)/

Sembra semplice, eppure...No, non è "develòpper", con due "p" e l'accento sulla "o", è un errore davvero diffuso.
Si dice "dìvèloper", così:

Uomo, Regno Unito
Uomo, Stati Uniti

Nginx

IPA: /ˈɛndʒɪn ɛks/

Confesso che pur sapendo come si pronuncia il nome di questo web server, mi rendo conto di sbagliarlo sempre pure io - "engìncs" o "engìnics", entrambe le forme sono scorrette: la prima parte della parola è una contrazione di "engine", "motore", che si pronuncia con l'accento sulla prima "e". Il tutto diventa, quindi, "èngin èks" (proprio con i due accenti come se fossero parole separate):

Uomo, Regno Unito
Uomo, Stati Uniti

1_XTutWavX97CfthO16KR3ag

Entriamo ora nella sezione delle parole "dubbie", la cui pronuncia può essere differente a seconda del parlante - e generalmente vengono accettate tutte le varianti: qualcuna è più diffusa, qualcuna meno, ma in nessun caso ci troviamo di fronte ad una pronuncia decisamente sbagliata.


GIF

IPA: /dʒɪf/, /ɡɪf/

Partiamo in maniera semplice semplice, con una parola che tutti sanno avere la doppia pronuncia possibile: "jif" o "ghif" che sia, vanno bene entrambe, anche se a me piace più usare la "g" dolce - forse per assonanza con le altre "g" di jpg ("gei-pi-gi") e png ("pi-enne-gi").

Uomo, Stati Uniti
Donna, Stati Uniti

Router

IPA: /ˈɹuːtə(ɹ)/

Passiamo ora ad un caso più ostico, router (sia l'oggetto fisico che il sistema di gestione delle "rotte" all'interno di un'applicazione web): io l'ho sempre pronunciato "ruuter" con la "u" ma qualcuno usa la "a" dicendo "rauter" (che mi pare bruttino, ma è un'opinione personale). Facendo qualche ricerca ho trovato questa interessante discussione su English StackExchange, in cui è prevalente la versione "ruter" con qualche variante di pronuncia "all'americana" (rowter), e siccome va incontro alla mia preferenza potrei chiudere qui 😝 ma sono onesto quindi ecco due parlanti che la pronunciano in entrambi i modi:

Donna, Stati Uniti
Uomo, Regno Unito

Photo from my art residency at the Petrified Forest National Park in June of 2017.
Photo by Vicky McLain / Unsplash

Pensando a questa immagine però io continuo a sostenere che pronunciarlo con la "A" non vada bene, poi ognuno fa come vuole 😣


Char

IPA: /tʃɑː/, /tʃɑr/, /ˈkɛɹ/

Altra parola abbastanza ambigua. Esiste il verbo "to char" (carbonizzare), ma chiaramente non stiamo parlando di questo - "char", a ben vedere, è lì come troncatura di "character" e questo porta a diverse interpretazioni sulla pronuncia:

  1. "ciar" (/tʃɑr/), semplicemente, come se il sostantivo fosse nato così; io, in tutta sincerità, l'ho sempre pronunciato a questo modo, specialmente riferendomi alla tipologia di campo su MySql (VARCHAR)
  2. "car" (/kɑr/), stessa logica di cui sopra ma con la "c" dura, mi pare sensato;
  3. "kèr" (/kær/), come sarebbe correttamente pronuciato "character";
  4. "ker" (/kɛɹ/), altra variante della 3);

Se dovessi scegliere un'alternativa a "ciar" opterei per la versione 3. Per approfondire ecco un altro interessante articolo da English StackExchange: https://english.stackexchange.com/questions/60154/how-to-pronounce-the-programmers-abbreviation-char


Query

IPA: /ˈkwɪ.ɹi/, /ˈkwɛ.ɹi/, /ˈkwɪə.ɹi/

Terminiamo con un po' di defaticamento e quindi con un termine abbastanza semplice: "query" può essere pronunciato sia all'italiana, così come è scritto (e a me piace così) oppure con la "i" in "kwiri" - in realtà quest'ultima forma sembra essere la più diffusa ed usata, anche se quella con la "e" (come in "very") non è considerata errata (per lo meno al momento).

Uomo, Stati Uniti
Uomo, Regno Unito
Donna, Regno Unito

Cosa ne pensate? Vi vengono in mente altre parole mal pronunciate o che proprio non sopportate?

Foto di copertina: Waldemar Brandt su Unsplash

Matteo Vignoli

Sviluppatore Web Full-Stack, autodidatta, curioso per natura, attualmente impiegato a Milano in ContactLab